DIZIONARIO di counseling

 

A cura dell'Istituto GAY COUNSELING

Agevolatore/facilitatore/counselor: operatore nella relazione d'aiuto, che utilizza una metodologia appropriata per permettere all'individuo di compiere scelte, prendere decisioni, superare crisi, nel rispetto della sua individualita' e originalita'. "Capogruppo che favorisce l'instaurarsi di un clima di apprendimento, piuttosto che imporre la propria agenda. Una persona e' agevolante quando riesce a sentire empaticamente bisogni degli altri e li invita con sensibilita' ad esprimerli e ad esplorarli". (Dizionario di Counseling, a cura di E. Giusti, Sovera 1995).

Autaccettazione: processo che riguarda tutti gli individui e presuppone un lavoro di conoscenza di sé attraverso la comprensione e assunzione sia delle parti vissute come negative che delle personali potenzialita' creative. "...smettere di giudicarsi; riconoscere di essere, per natura, fallibile, troppo complesso per formare oggetto di giudizi globali e in continuo cambiamento. Non implica automaticamente il piacersi o non piacersi, ma piuttosto il riconoscere la propria unicita'". (Dizionario di Counseling, a cura di E. Giusti, Sovera 1995).

Autonomia: letteralmente, "uno stato governato dalle sue proprie leggi". (ibidem). Raggiungimento delle capacita' di gestione di sé e dei propri bisogni; il sé e' in grado di entrare in relazione con l'altro (ambiente) pur mantenendo separate la propria individualita' e la capacita' di ritiro in sé. "

Auto-realizzazione: capacita' di portare a compimento le proprie potenzialita' di realizzazione di se stessi, per come lo si sente e lo si desidera. Raggiungimento del successo personale. Sinonimo di auto-attualizzazione

Autostima: percezione, cognitivo-emotiva del valore soggettivo di sé. "L'autostima e' un senso soggettivo e duraturo di autoapprovazione del proprio valore personale, basato su appropriate autopercezioni." (Giusti, 1995).

Bisessuale: si considerano coloro che hanno relazioni intime (erotico-affettive) sia con uomini che con donne, con tempi e modalita' dettate dall'esperienze e dall'esigenze personali.

Cliente: "una persona che fruisce delle prestazioni del Counselor. Nel Counseling si preferisce a PAZIENTE, utilizzato in psicoanalisi, nelle terapie a orientamento analitico e nel trattamento psichiatrico. Rispetta l'autonomia della persona e suggerisce una relazione più paritetica a quella della diade terapeuta-paziente."

Coming out: venire fuori, anche dichiararsi, processo per cui una persona rivela parti più o meno importanti di sé e che lo coinvolgono particolarmente dal punto di vista emotivo.

Comunita' gay e lesbica: oggi l'insieme delle persone che si vivono diverse dal punto di vista dell'orientamento sessuale, che condividono una cultura e anche un linguaggio in comune, oltre che valenze politiche e sociali comuni.

Consapevolezza: stato di coscienza, conoscenza o presa di realta'. Termine che indica un movimento verso la conoscenza, compresa quella di sé, un maggior potere intuitivo, o anche la confusa percezione della presenza di un qualcosa ai limiti del campo di attenzione (Giusti, 1995)

Contatto: in Gestalt Therapy assieme al pre-contatto e al post-contatto rappresentano i momenti del ciclo di soddisfazione individuale dei bisogni; il con-tatto e' caratterizzato dall'azione atta alla gratificazione, quindi rappresenta un momento importante nel processo di cambiamento.

Dipendenza psicologica: basarsi su, o aver bisogno di, altre persone, oggetti o attivita' al di fuori di sé. Si intende un soggetto che vive in uno stato di simbiosi, con qualcuno (madre, partner), o qualche cosa di cui non se ne può fare a meno (farmaci, droghe, ecc.), e vive sensazioni intense sia nel momento fusionale, sia se ne vive una assenza (astinenza).

Empatia: letteralmente "sentire dentro", mettersi nei panni di qualcun altro, capirlo profondamente al punto di emozionarsi con, assieme a lui. Atteggiamento e abilita' di seguire, afferrare e comprendere il più pienamente possibile l'esperienza soggettiva di un altro.

Esperienziale: che riguarda l'esperienza, nel senso di sperimentare, di vivere pienamente e consapevolmente una qualche situazione esistenziale.

Gay: di solito omosessuali maschi, ma anche gay e lesbiche insieme (gay person), vuol dire gaio, allegro, termine anglosassone utilizzato dagli americani in alternativa all'etichettante termine "omosessuale".

Gestalt: "figura in primo piano, "configurazione"; teoria e terapia del "contatto" psico-emotivo che si attua attraverso al consapevolezza della figura in primo piano per arrivare a soddisfare i bisogni emergenti, valutando ed eventualmente cercando di superare le impasse che possono esserci. Metodo di counseling e terapia iniziato da Fritz Perls.

Identita': senso e significato (concetto) che un uomo ha del proprio essere al mondo; autoriconoscimento nell'essere ciò che si e'. Esso e' un processo in divenire verso una strutturazione stabile di sé.

Lesbica: dall'isola di Lesbo dove risiedeva la poetessa Saffo che scriveva sull'amore fra donne; quindi oggi per dire omosessuale di sesso femminile.

Olistico: dal greco "olos" tutto intero, globale. Che prende in considerazione tutta la realta', individuo e ambiente, senza scinderla.

Omofobia: atteggiamenti, comportamenti e convinzioni che sono discriminatorie e pregiudizievoli nei confronti dell'omosessualita'.

Omosessuale: termine che indica individuo attratto sessualmente e che desidera relazioni più o meno intime, con persone dello stesso sesso.

Qui & ora: si indica di una esperienza che avviene in questo luogo e in questo momento; si usa nei lavori psicologici gestaltici con particolare attenzione a quel che accade a livello di consapevolezza psico-corporea individuale e, anche nelle dinamiche di coppia e di gruppo.

Sé: quel che "IO so di essere"; personalita'; il distinguersi dagli altri. Termine che sta ad indicare la globalita' del nostro essere, la complessita' delle nostre funzioni e dell'autenticita' individuale. E' l'insieme del centro psicologico. E' tutto quello che si e' in un determinato momento.

Stereotipo: concezione errata, diffusa e comune di una realta' basata su fattori culturali sorpassati, socialmente, moralmente o politicamente vincolanti in senso disciminatorio e svilente.

Stigma(-tizzazione): processo di etichettamento di comportamenti/convinzioni diffusi socialmente, che ne delimitano e ne caratterizzano il significato.

Visibilita': termine di politica gay che vuole indicare, un coming out sociale e/o pubblico, a secondo delle situazioni. La visibilita' e' una delle strategie di azione del movimento omosessuale internazionale per la rivendicazione dei diritti civili.

Bibliografia

Dizionario di Counseling, a cura di E. Giusti, Sovera ed. Roma -1995

Palomba M. Del Favero R. Identita' diverse. Kappa ed. -1996

Marzo 1997